NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il Venezuela denuncia un piano della CIA di "reclutamento" nelle Forze Armate Nazionali Bolivariane

Scritto da da LaRepublica.es.

L' ex vice presidente del Venezuela, Jose Vicente Rangel, ha rivelato Domenica la possibilità che la Central Intelligence Agency (CIA) sia impegnata a reclutare ufficiali delle Forze Armate Bolivariane(fan).

Secondo Rangel, che non ha specificato la fonte delle informazioni, il  piano dell'operazione punta a creare disertori e a minare il morale del  corpo militare, quindi a fornire informazioni riservate ed utilizzarle in campagne pubbliche contro il governo.

A questo proposito, egli ha osservato che il diritto a lavorare duramente per assicurare la piena collaborazione dell'esercito in caso si scateni una rivolta contro il governo socialista, ora che la crisi economica ha aumentato lo scetticismo circa il futuro della nazione tra alcuni settori della popolazione.

Tuttavia, la sfiducia popolare colpisce anche il movimento di opposizione, ha detto il giornalista, cresce nel paese il numero di quanti ritengono che la vittoria della destra il 6 dicembre scorso ha lasciato la stessa scia di promesse non mantenute, finora, l'Ufficio di Unità Democratica (MUD) sembra interessato solo a rovesciare il presidente Nicolas Maduro.



La parte avversaria sta valutando due opzioni per raggiungere questo scopo: puntare ad elezioni presidenziali anticipate, anche se va contro quanto stabilito dalla Costituzione, o lasciargli terminare il mandato e poi proporre un proprio candidato alle prossime elezioni (2019).

Invece, ha detto Rangel, il campo socialista ritiene che l'attuale crisi economica è un evento di passaggio sarà superata nel breve e medio termine, con il sostegno del popolo e delle forze armate.

È questo il piano della destra, ma si scontra sulla vita e le conquiste ottenute in 17 anni in istruzione, alloggi, sanità e altri settori.

Rangel ha detto che il piano del governo per risolvere la crisi economica è quello di diversificare le esportazioni ed eliminare la dipendenza dalle entrate petrolifere, come strategia per superare i principali problemi del paese e mantenere la governance.

PL

Qui l'articolo originale

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna