NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

NEWS

La "marcia per il ritorno": morire per un diritto sancito dall`ONU

Scritto da PCI Fed. Brescia. Postato in NEWS

La "Marcia del Ritorno" non è altro che la rivendicazione di un diritto riconosciuto dalla Risoluzione n. 194 dell'ONU, che sancisce appunto il diritto dei profughi palestinesi, cacciati dalle loro case e terre per edificarvi lo Stato di Israele, di farvi pacificamente ritorno.

Israele non riconosce la validità di questa risoluzione, così come di quelle che stabiliscono il diritto alla fondazione di una Palestina libera e indipendente nei territori di Gaza, Cisgiordania e Gerusalemme Est.

Per stessa ammissione delle fonti ufficiali israeliane (vedere ANSA), i cecchini di Tel Aviv hanno scelto selettivamente i loro bersagli, colpendo i leaders della Marcia. Lo scopo, in questo caso come in molti altri, è la decapitazione politica e culturale del popolo palestinese: eliminare leaders politici e intellettuali. Oltre naturalmente alle stragi indiscriminate di tutti questi anni.

I coloni ebrei in Cisgiordania sono ormai quasi mezzo milione. Si appropriano delle terre migliori, distruggono le piantagioni palestinesi e spesso uccidono e terrorizzano impunemente.

Il muro che divide Israele dalla Cisgiordania si addentra nei territori palestinesi e ingloba i terreni più fertili all'interno di Israele. Lo Stato di Israele si appropria di buona parte delle risorse idriche della Cisgiordania, con le relative conseguenze sull'alimentazione e l'agricoltura dei palestinesi.

La striscia di Gaza è assediata da Israele ed Egitto, ridotta ad una prigione a cielo aperto. Molti pescatori palestinesi che si sono avventurati in mare sono stati mitragliati e uccisi dalle motovedette israeliane.

La parte araba di Gerusalemme viene progressivamente svuotata dai suoi abitanti, sostituiti da ebrei.

Ce n'è abbastanza per considerare Israele uno Stato canaglia? Io credo di si.

Ma lo Stato di Israele è l'avamposto politico militare dell'Occidente in Medio Oriente e le comunità ebraiche sparse nel mondo sono spesso assai influenti politicamente (come negli USA) ed egemonizzate dall'estrema destra razzista.

I palestinesi sono figli di un dio minore.

Nella foto: "Io torno", opera realizzata dall'artista palestinese Mohamed Abu Omar, il giorno prima di venire ucciso da un cecchino israeliano, durante la "Marcia del Ritorno".

di Sandro Scardigli

L'immagine può contenere: oceano, spiaggia, spazio all'aperto e natura