NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

28MAGGIO

  • ANCORA 28 MAGGIO

    Ancora 28 maggio, ancora ferite aperte, ovunque, e ancora a chiedere la verità.

    Ma ci chiediamo se la verità già non la conosciamo, dopo quella infinita serie di depistaggi e

    ritardi e responsabili finti e poi veri ed esecutori, la verità che potrebbe darci il modo di tirare le somme, di

    disegnare un quadro che seppure indiretto ormai ha la forza per esprimere tutti gli elementi di cui

    abbiamo bisogno. Sapere chi depistava è già il passo fondamentale per capire il perché si è colpito.

    Ci chiediamo se accanto alla sacrosanta necessità di verità a volte non ci si nasconda dietro alla sua

    mancanza per non essere costretti a capire o a confessare di aver capito per non doverne trarre poi

    le dovute conseguenze politiche.