NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

I lavoratori Iveco da Brescia a Suzzara a loro spese.

Scritto da PCI Fed. Brescia.

Come denunciato anche nelle nostre numerose iniziative con il Comitato Futuro Iveco è insostenibile la situazione dei lavoratori Iveco di Brescia che, in base ad un accordo firmato da azienda e sindacati nel 2015, sono stati trasferiti a Suzzara (MN). Oltre ai disagi dovuti alla distanza, circa quattro ore al giorno passate in itinere, i lavoratori lamentano gli ingenti costi del trasporto quantificati in 200€ mensili che ognuno è costretto a pagare anche si trova in malattia o maternità per non perdere il posto sul pullman privato al quale i lavoratori sono dovuti ricorrere in mancanza di un collegamento tramite mezzi pubblici, che comunque copre solo uno dei due turni.

 La Federazione bresciana del PCI, oltre a rinnovare la solidarietà nei confronti dei lavoratori e delle lavoratrici, si impegna a tenere viva l'attenzione degli enti coinvolti e della cittadinanza su questa e altre questioni.

#futuroiveco #ivecobrescia #ivecosuzzara #pcibrescia

 
 

Venezuela: massacro a Barinas, uccisi sei militanti chavisti.

Scritto da PCI Fed. Brescia.

Tutta la nostra solidarietà ai compagni e alle compagne chaviste e alle famiglie delle vittime.

28 lug 2019
Da http://www.crbz.org/masacre-en-barinas-contra-militantes-revolucionarios-comunicado-de-la-corriente/
Traduzione di redazione comunistibrescia.org

La corrente rivoluzionaria Bolivar e Zamora e le brigate di difesa popolare Hugo Chávez vogliono denunciare davanti al paese e al mondo l'assassinio di sei compagni dei nostri movimenti da parte di un gruppo armato non ancora determinato, presumibilmente mercenari pagati dal proprietario terriero della zona

I compagni uccisi sono: Eudes Yorkley Rojas, Manuel J. Cordero Benítez, Alexi Ontiveros Morav, Eudes Rojas Peña, Kevin Navas Rodríguez, Milaidy Navas González.
Gli eventi si sono verificati sabato 27 luglio alle 10:30 al Km 12 della strada di agricola della Riserva di Ticoporo del comune di Sucre, nello stato di Barinas, dove i compagni appartenenti al BDP stavano riparando una motocicletta.

Dichiarazione del Movimento dei Paesi Non Allineati sulla Palestina

Scritto da PCI Fed. Brescia.

Dichiarazione del Movimento dei Paesi Non Allineati sulla Palestina

da http://mppre.gob.ve/2019/07/22/declaracion-politica-del-comite-ministerial/

Traduzione di Redazione comunistibrescia.org

I ministri del Comitato ministeriale del Movimento dei Paesi Non Allineati (NAM) si sono riuniti il ​​20 luglio 2019 a Caracas, nella Repubblica Bolivariana del Venezuela, nell'ambito della riunione ministeriale dell'Ufficio di coordinamento del movimento, tenendo conto della necessità prevalente di affrontare gli eventi decisivi sulla scena internazionale e il continuo deterioramento della situazione sul campo, che sta minando pericolosamente i diritti inalienabili e le legittime aspirazioni nazionali del popolo palestinese e le aspettative di una soluzione pacifico ed equo per la questione palestinese.

AFRICA: Moneta unica ECOWAS: il movimento Urgences Panafricanistes denuncia il tradimento

Scritto da PCI Fed. Brescia.


Da linfodrome.com
Traduzione di redazione comunistibrescia.org

"Contrariamente alle aspettative di molte persone, il processo di attuazione della moneta unica dell'Africa occidentale, non va visibilmente nel senso dell'autodeterminazione dei popoli ", ha dichiarato Kémi Séba, presidente fondatore della ONG Urgences Panafricanistes, in una conferenza stampa tenutasi giovedì 18 luglio 2019 presso il Panaf Center di Cotonou (Benin) e trasmessa su Youtube.
Per Kèmi Séba, i capi di stato, i ministri dell'economia e l''Unione monetaria dell'Africa occidentale (UEMOA) hanno tradito il popolo africano.
Ha spiegato che la lotta della gente che ha finito per forzare i leader africani, in particolare quelli della zona del franco cfa dell'Africa occidentale, a tirar fuori dai cassetti un progetto per creare la moneta unica della Comunità economica degli Stati dell'Africa occidentale (ECOWAS), che dovrebbe definire il definitivo abbandono della fcfa catalogata come una valuta coloniale, è stata ingannata.

Quale sicurezza? _ Relazione dall'iniziativa del 20 Luglio

Scritto da PCI Fed. Brescia.

Relazione dall'iniziativa "Quale sicurezza? La salute in fabbrica ai tempi del decreto sicurezza" tenutasi il 20 Luglio a Brescia.

L'iniziativa ha visto una buona presenza di militanti del PCI e del Partito dei Carc mentre scarsa è stata la partecipazione dei lavoratori, cittadini e di esponenti di altre forze politiche nonostante la promozione via social e i volantinaggi effettuati in Iveco e in Esselunga. Per le future iniziative sarà necessaria una maggiore diffusione sul territorio cercando di raggiungere altre aziende (Alfa Acciai ed Ori Martin per esempio), è necessario allargare quel piccolo nucleo di lavoratori Iveco sia di Brescia che di Suzzara che hanno aderito alle nostre iniziative costruendo un gruppo di lavoro a lungo termine sui temi della sicurezza del e sul lavoro.

Il dibattito si è sviluppato attorno alla lunga e articolata testimonianza diretta di un lavoratore Iveco che ha portato alcuni esempi di come, oltre al tema delle morti sul lavoro da incidente, la sicurezza e la salute dei lavoratori sia generalmente messa in secondo piano rispetto alla produttività e al profitto, spesso con la scarsa attenzione, quando non la complicità, di enti preposti (Inail, medici del lavoro, inps ecc.) e degli stessi sindacati. Oltre agli incidenti mortali, in una decina di giorni solo nel Bresciano sono morti tre lavoratori, ci sono un numero enorme di lavoratori che si ammalano nel lungo periodo, spesso con esiti fatali, e che non vengono riconosciuti come "morti di lavoro" e un numero altissimo di malattie professionali e disabilità, molto più alto delle statistiche ufficiali in quanto moltissime non vengono riconosciute o insorgono dopo il termine dell'attività lavorativa.

Vittoria del Venezuela all'ONU - i "sovranisti italiani" si allineano ai diktat di Washington

Scritto da PCI Fed. Brescia.

Il Consiglio dei Diritti Umani dell'Onu rigetta il rapporto dell'Alto Commissario Bachelet e approva, con 28 voti contro 14 e 5 astensioni, una mozione presentata dal Venezuela tramite il gruppo dei Paesi Non Allineati.

I "sovranisti italiani" ovviamente hanno votato contro la mozione che condanna le sanzioni unilaterali USA e il blocco economico che affama il popolo venezuelano.

 

 

Maduro scrive una dura risposta alla Bachelet

Scritto da PCI Fed. Brescia.

Da telesurtv.com

Traduzione di Redazione comunistibrescia.org

 

"Stravolgendo la verità su ciò che accade in Venezuela, il tuo ufficio si è messo dalla parte di coloro che danneggiano il nostro popolo".

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha scritto l'11 luglio una dura risposta all'Alto Commissario delle Nazioni Unite, Michelle Bachelet, che ha accusato il governo della Repubblica Bolivariana di aver ucciso quasi 7.000 persone.